Auto per neopatentati

Autoveicoli: con la patente italiana di categoria B:  tra le principali novita’ della LEGGE 29.7.2010 N. 120  c’è  il limite di potenza per i neopatentati (patente B) nel primo anno di abilitazione dal conseguimento, con un massimo di 55 kW/t (rapporto tra potenza e la tara), mentre un ulteriore paletto per veicoli M1 (autovetture) è previsto il limite di potenza massima di 70 kW (estesa ai primi 3 ANNI per le persone destinatarie del divieto di cui all’art.75, comma 1, del DPR n.309 del 09/10/1990 che, avendo fatto uso o commercio di stupefacenti si sono visti revocare la patente). Questo per tutti i neopatentati B, che conseguiranno il documento di guida dal 9 febbraio 2011 (180 gg. dall’entrata in vigore della Legge). L’Art.117 del Codice prevede che per i primi 3 ANNI dal conseguimento della patente B non e’ consentito guidare oltre i 100 Km/h sulle autostrade e oltre i 90 Km/h sulle extraurbane principali.

Come calcolare il rapporto peso/potenza di un veicolo.

Il calcolo del rapporto peso/potenza di un veicolo è abbastanza semplice:

  • Si cerca la massaa vuoto del veicolo (es. 1225 Kg);
  • si aggiunte a tale valore il pesodell’autista (75 Kg per definizione);
  • Si dividetale valore per 1000 e si ottiene la massa in tonnellate;
  • Si cerca il valore della potenzadel motore, (es. 65kW)
  • Si dividetale valore per la massa. Si ottine il rapporto peso/potenza.

Nell’esempio appena fatto: (1225+75=1300; 1300/1000=1,3); 65/1,3=50 kW/tonn.: Il veicolo potrà esser guidato.

Postato il 17 dicembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi